Ciclo del Pelo
 /  Articoli Recenti / Ciclo del Pelo

Ciclo del Pelo

La Durata del Ciclo del Pelo

La durata del ciclo del pelo varia nelle diverse regioni corporee.
Al cuoio capelluto ed alla barba il ciclo dura fra 3 a 6 anni ed è occupato quasi totalmente dall’anagen 6°, con un periodo di circa tre mesi occupato dal catagen e dal telogen; le regioni temporali ed occipitali, in relazione ad una maggiore profondità follicolare ed ad un più accentuato (alto) cono di mitosi (vitalità), hanno il periodo catagen/telogen più lungo rispetto alle regioni del vertice e fronto-parietali.

Ciglia, sopracciglia, regione del pube ed ascelle hanno un pelo con durata del ciclo è molto più breve ed, in queste zone, il periodo catagen/telogen è più lungo dell’anagen. La diversa durata delle fasi e del ciclo nei diversi distretti cutanei rende conto di alcune caratteristiche della patologia pilare come della difficoltà nella terapia della alopecia areata temporale e della nuca (zone ad anagen lungo).

A differenza di altri mammiferi, nell’uomo ogni pelo ha un suociclo individuale, a mosaico, nell’ambito della sua “unità follicolare”: un gruppetto ad isola di 3 – 7 follicoli, distinto da fasci connettivali ed epiteliali, che in ogni zona pelosa ha vita quasi autonoma e regolata da ormoni paracrini, ben distinta dalle altre unità follicolari che via via sono sempre più lontane. Questo può far intuire perché l’alopecia areata è “areata”.

Fa eccezione alla normale regola dei cicli a mosaico il primo ciclo intrauterino che è collettivo e da luogo ad una vera “muta neonatale”.Una relativa sincronizzazione (animalizzazione, secondo Rebora) può verificarsi nell’adulto in condizioni fisiologiche (gravidanza), patologiche (effluvio in telogen e stadi finali del defluvio androgenetico) o farmacologiche (pillola estroprogestinica) per variazioni della durata dell’anagen 6°.

Anche queste piccole conoscenze sono importanti per comprendere alcuni aspetti della patologia pilare.

 

BIBLIOGRAFIA

Rebora A.: “Struttura e funzione della cute” in: Rebora A., Guarrera M., “Dermatologia per operatori cosmetici”. SEPeM, Milano, 1987,19-20.
Rebora A.: “Considerazioni di fisiopatologia pilare” Gior It Derm e Vener 1988; 4 : 139.
Orentreich N., Durr N.P.: “Biology of scalp hair growth” Clin Plast Surg 1982; 9: 195.
Saitoh M., Uzuca M., Sakamoto M.: “Human hair cycle” J Invest Dermatol 1970; 65:54.

Related Posts

Articoli Recenti
Forfora

Un semplice test per il RICONOSCIMENTO DELLA PRESENZA DI OPPIOIDI NELLA FORFORA Paolo Gigli ed Andrea Marliani Società